[6 su 1 Blog laico]

mercoledì 27 gennaio 2010

giovedì 21 gennaio 2010

Giustizia&Legalità

Per la serie, come ti svuoto la giustizia....
Oppure, Legge ad personam per evitare i processi giudiziari a Mr.B.&Co. Processi definiti dallo stesso Presidente del Consiglio: PLOTONI DI ESECUZIONE (!)

EMMATAR

Video non ufficiale della campagna a sostegno della candidatura di Emma Bonino a Governatrice della Regione Lazio:



[Fonte: http://rete.radicali.it/]

lunedì 18 gennaio 2010

Vinca la migliore (!)

Nel Lazio la partita è aperta. E anche le sommesse.
Le candidate a Governatrice della Regione sono Renata Polverini e Emma Bonino. Io scommetto su Emma: radicale, liberale, laica, cocciuta e soprattutto con uno sguardo contemporaneo verso la società. Le vere motivazioni stanno tutte nelle biografie delle due concorrenti.
A proposito della Polverini, ciò che più salta all'occhio è l'affaire dei tesseramenti gonfiati. Per non parlare della sua figura mediatica che, tento per capirci, è tutto fumo e niente arrosto... Per quanto riguarda Emma Bonino, sono note le storiche battaglie di libertà e di civiltà in Italia (legge194, divorzio, ...) e meritevole di attenzione sono i ruoli istituzionali che ha ricoperto con grande competenza e responsabilità. È stata ministra per il Commercio Internazionale e per le Politiche Europee nel precedente governo presieduto da Romano Prodi, mentre in passato è stata Commissario Europeo dal 1995 al 1999, ed eurodeputata a Strasburgo

sabato 16 gennaio 2010

Signor Ministro Roberto Maroni........

Ma lei ce l'ha una coscienza signor Ministro Maroni? (*)
Se la risposta è si, si dimetta SUBITO (!) Altrimenti le auguro di avere per tutta la vita -che spero sinceramente possa essere più breve della mia- degli incubi, di giorno come di notte, ben peggiori delle immagini che vengono riportate nel video qua sotto:

video

(*) A questa domanda può rispondere solamente il diretto interessato.


venerdì 15 gennaio 2010

MA KE PAESE E' QUESTO...?!

(cliccare sull'immagine per ingrandirla)

Incredibile! Ma questo avviene nell'Italia del 2° decennio del nuovo millennio. Cmq, a quanto segregazione legalizzata, la Regione Lombardia batte tutti, là dove hanno più bisogno degli immigrati per il lavoro in fabbrica, nei campi, o di cura e assistenza. Al Nord e non solo gli immigrati sono accettati solo fino a quando sono dentro il posto di lavoro e producono ricchezza.
Poi, finito il turno, c'è chi vorrebbe che scomparissero.

PS: come sempre grazie a PippoCiwati autore, a tal proposito, di REGIONE STRANIERA -Viaggio nell'ordinario razzismo padano (Editore Melampo). Altro libro che mi sono regalato senza considerare la mancanza di tempo per leggerlo.

MEGLIO TARDI...


...che mai(!)
Questo ho pensato, con un pò di soddisfazione, a questa notizia.
Enzo Carra (nella foto a sinistra, che di sinistra non ha niente, forse la cravatta rossa che indossa) e Renzo Lusetti (un altro teocratico-conservatore, nella foto a destra) hanno formalizzato l'uscita dal Partito democratico e il loro passaggio all'Udc di Pier Ferdinando Casini.
Il primo non è un bell'esempio da seguire, uno di quei post-democristiani inutili al bene della collettività, della peggior DC filo-tangentopolesca e che nel curriculm presenta una condanna per falso in atti giudiziari e, per questo, ha passato un po' di tempo (troppo poco, sinceramente) anche nelle patrie galere. Però è un buon cattolico... direbbero quegli esponenti Democrats che pendono dalle labbra di Ratzingher
Per quanto riguarda il secondo parlamentare exPD le cose non cambiano. Lusetti: un poco di buono anche lui, cattolico fondamentalista che da sempre strizza l'occhio alla destra italiana con una disinvoltura alquanto imbarazzante. Non solo alla destra, ma anche alle gerarchie ecclesiastiche, e per non farsi mancare nulla..., anche alla camorra. Tanto che -fatto da non sottovalutare- la Procura di Napoli gli ha notificato un'informazione di garanzia nell’ambito dell’inchiesta "Global service", relativa alla manutenzione delle strade del Comune di Napoli che ha coinvolto magistrati, deputati ed assessori della città, nella quale si ipotizza per il Lusetti il reato di partecipazione in associazione a delinquere.
Ad entrambi posso solo augurare di dare il meglio, visto che ora si troveranno in buona compagnia all'interno dell'UDC di CasiniButtiglioneCuffaro (!)

PS: e la Binetti?!?!?!

martedì 12 gennaio 2010

@MICROMEGA

Un ricordo dell'onda viola del NoB.Day, qui perchè si sappia che io c'ero.

Tra le foto raccolte (esattamente 150) sul nuovo numero di MicroMega (1/10, Finché c'è lotta c'è speranza) è stato pubblicato un'immagine in primo piano che è anche apparso in questo blog, nell'intestazione. Veramente, ridotta e tagliata per l'occasione (...)

...ed è esattamente questa:


[Fonte: published by espressonline.it /Adele Sarno]
A proposito, Grande Grandissimo Magnifico MicroMega, inizia molto bene l'anno nuovo!
Che titolo, e che copertina (!) non vedo l'ora d'iniziarlo a leggere.

PS: La pila di libri aumenta ed il tempo per godermeli.....?!?

sabato 9 gennaio 2010

1Marzo2010 sciopero degli stranieri

Non volete immigrati tra i piedi? Benissimo: provare per credere. Che cosa accadrebbe se i 4 milioni di immigrati presenti in Italia incrociassero le braccia per un giorno? Cosa succederebbe se migliaia di infermieri, pizzaioli, muratori semplici e specializzati, saldatori, mulettisti, badanti, baby sitter, cassiere, capireparto, artisti, mediatori culturali ed educatori, addetti alle pulizie negli uffici, custodi e concierge, camerieri, operatori turistici, centralinisti, magazzinieri, operatori informatici, insegnanti, medici, politici, opinionisti, giornalisti…si fermassero tutti insieme? E cosa succederebbe se insieme a loro si fermassero studenti medi e universitari, casalinghe, liberi professionisti dell’edilizia, dei trasporti privati, dei settori dei servizi? E se a questi si aggiungessero anche i loro colleghi italiani, impiegati negli stessi settori, partecipi delle stesse attività, accomunati dal senso di squilibrio e disuguaglianza che colpisce tutti?
Primo marzo 2010 si propone di organizzare una grande manifestazione per far capire all'opinione pubblica italiana quanto sia determinante l'apporto dei migranti alla tenuta e al funzionamento della nostra società.
Questo movimento nasce meticcio ed è orgoglioso di riunire al proprio interno italiani, stranieri, seconde generazioni, e chiunque condivida il rifiuto del razzismo e delle discriminazioni verso i più deboli. Si collega e si ispira La journée sans immigrés: 24h sans nou, il movimento che in Francia sta organizzando uno sciopero degli immigrati per il 1 marzo 2010.